Ciauscolo IGP e salame di Fabriano

Le Marche vantano una lunga tradizione nell’allevamento del maiale e nella produzione di salumi di alta qualità. C’è chi ha trasformato questo patrimonio in eccellenza

Marche

Le Marche sono una terra di antiche tradizioni contadine, dove l’allevamento del maiale da sempre rappresenta un pilastro dell’alimentazione: con le sue carni, i contadini hanno imparato nei secoli a produrre salumi che durano per mesi e sono in grado di fornire per tutto l’anno l’apporto proteico necessario al sostentamento.

La cooperativa Corte Marchigiana nasce 40 anni fa come azienda familiare specializzata nell’allevamento dei suini, per poi trasformarsi negli anni ’90 in cooperativa di allevatori e completare la filiera con la trasformazione delle carni: il processo produttivo si avvale naturalmente delle moderne tecnologie, e il controllo totale di filiera garantisce la massima qualità e sicurezza dal punto di vista igienico-sanitario. Tuttavia i salumi sono ancora legati a mano e insaccati in budello naturale, in un perfetto connubio tra tradizione e innovazione, che permette di conservare gli aromi e i sapori di una volta.

Glossario
Ciauscolo IGP
: celebre salume "spalmabile" (grazie all’alta percentuale di grasso) diffuso soprattutto nel maceratese. Nella sua preparazione, i tagli grassi e quelli magri vengono macinati molto finemente e impastati con sale, spezie, aglio e vino, fino a creare un composto soffice e omogeneo.



Stampa in PDF