Benvenuto Melone Mantovano Igp

Ecco la sua prima stagione con il marchio d’indicazione geografica ufficializzato dall’Unione Europea lo scorso novembre
Lombardia


L’aroma è quello di tiglio e zucchino, mentre il profumo riporta alla polpa d’anguria e al fungo. Non si tratta di un vino pregiato, ma di tutto il carattere e la consistenza di quello che si presenta alla nuova stagione con il nome di Melone Mantovano Igp.

Ma c’è di più. L’Indicazione geografica protetta - ufficializzata lo scorso novembre con regolamento Ue n. 1109/2013 - non poteva che abbracciare, oltre alla provincia di Mantova, anche le aree limitrofe emiliane. I territori giocano infatti un ruolo importante nel rendere speciali queste produzioni di meloni. Per entrambe le regioni si tratta di una tradizione antica e rinomata che si basa su condizioni simili: ottimali sia dal punto di vista climatico che di composizione del terreno.
Ecco allora che, oltre alle provincie lombarde di Mantova e Cremona, la zona di produzione Igp si estende anche a diversi comuni del modenese (Concordia, Mirandola, San Felice sul Panaro), di Bologna (Crevalcore, Galliera, San Giovanni in Persiceto) e di Ferrara (Bondeno, Cento, Sant'Agostino). La decisione di convergere in una denominazione unica, valorizzando però la maggiore storicità di quella mantovana, è stata presa sulla base dell’analogia tra le differenti aree e la medesima qualità garantita nelle produzioni.

Ma come si distingue un Melone Mantovano Igp? Il sapore è caratteristico, la polpa succosa e consistente varia dal color salmone al giallo-arancio. Il grado zuccherino è elevato e ha una quantità media di sali minerali e potassio generalmente superiore a quella rilevata in altre zone di coltivazione. L’Igp ottenuta caratterizza i meloni delle due varietà botaniche Cucumis melo L: quella cantalupensis (melone cantalupo), con frutti lisci di forma sferica o sub-sferica, dalla buccia di colore grigio verde tendente al giallo, e la varietà reticulatus (melone retato), che ha frutti di forma tendenzialmente tondeggiante o ovale, con un evidente reticolo epidermico.


Stampa in PDF