Maggiorana: un profumo intenso per ricette inaspettate

Questa pianta aromatica dai toni avvolgenti e le tante virtù sa rendere unici innumerevoli piatti 

Erbe aromatiche

La maggiorana è una pianta aromatica dal profumo intenso e il piglio delicato che sa farsi apprezzare nella cucina mediterranea. Le sue foglie si distinguono infatti per la forza aromatica e, in cucina, si usano sia fresche che essiccate. Ma non è tutto. Questa pianta perenne, originaria dell’Africa nord orientale e dell’Asia, custodisce anche proprietà benefiche alleate dell’apparato digerente, delle vie respiratorie, del benessere muscolare e anche del buonumore. La maggiorana (Origanum majorana L.) appartiene alla famiglia delle Labiate che comprende anche  l’origano a cui si avvicina per aspetto e, in parte, anche per il sapore che tuttavia, nel caso della maggiorana, risulta più delicato e versatile. 

La pianta si riconosce per il fusto, retto e sottile, di colore rossastro attorno al quale sono disposte piccole foglie ovali ricoperte da una leggera peluria. I fiori sono bianchi con sfumature rosa e si raccolgono in caratteristiche spighe. La maggiorana si coltiva facilmente in giardino, oppure in un vaso da tenere su davanzali e terrazzi per poter contare sulle sue foglioline fresche nell’insaporire piatti di carne o pesce, ma anche insalate estive. Per non averne nostalgia nei mesi più freddi si potrà fare una scorta di maggiorana essiccata, oppure congelata a dovere.

Proprietà

La maggiorana è una pianta dalle numerose proprietà benefiche. Ha virtù antinfiammatorie e antibatteriche ed è una grande alleata dell’apparato digerente. L’infuso di maggiorana è infatti utile per alleviare i disturbi gastrointestinali, ha potere carminativo e facilita la digestione. Le foglie sono usate anche per contrastare i dolori mestruali. Inoltre, considerando il loro potere calmante e sedativo sono considerate un rimedio naturale per alleviare tosse e raffreddore mediante suffumigi. L’infuso di maggiorana è utilizzato anche per fare gargarismi utili a disinfiammare la gola e il cavo orale, ma anche unito all’acqua del bagno per avere sollievo dai dolori muscolari. La maggiorana è utilizzata come rimedio naturale anche sotto forma di preparati erboristici e olio essenziale. I principi attivi che contiene questa pianta sono inoltre in grado di agire sulla  sfera psichica, favorendo il rilassamento e allontanando ansia e stress.

Usi in cucina

Il sapore della maggiorana offre un tocco delicato alle pietanze e si può utilizzare in cucina sia fresca sia essiccata.  È un ingrediente aromatico molto versatile, perfetto per valorizzare piatti a base di carne o pesce, ma anche uova, verdure fresche e cotte, oppure sughi e condimenti. Il suo profumo la rende ottima unita al burro (o all’olio extravergine di oliva) per condire una pasta semplice e velocissima; oppure si può gustare come pesto insieme a mandorle o pinoli e parmigiano. La maggiorana sa rendere gustosi gli arrosti e le marinature. Il suo sapore si combina bene anche con quello di altre spezie, infatti spesso si ritrova in mix e preparati aromatici. Per conservarne al meglio le proprietà è bene utilizzare la maggiorana fresca da aggiungere a crudo alle ricette. Tuttavia, la versione essiccata permette di conservarla a lungo e di utilizzarla come spezia in ogni stagione. La maggiorana figura inoltre tra gli ingredienti chiave di alcuni liquori a base di erbe come il celebre Vermouth.



Stampa in PDF