Spätzle, l’arte della pasta fresca del Trentino Alto Adige

Questo piatto di origine medioevale racconta del legame tra le tavole del Trentino Alto Adige e la cultura sveva che ancora oggi si lascia gustare in diverse varianti 

Trentino Alto Adige

Gli spätzle del Trentino Alto Adige raccontano il legame di gusto che da sempre unisce questa regione alla cultura sveva. I piccoli gnocchetti tirolesi, dalla forma allungata e irregolare, affondano le radici nella cucina del Medioevo. E se in Germania sono noti nella loro versione bianca (composti con farina e formaggio) da servire accanto a sughi e intingoli a base di carne, sulle tavole del Trentino Alto Adige sono invece tipici quelli verdi, preparati con farina e spinaci.

Trentino da spadellare: canederli e spätzle si trovano anche nel banco frigo

A ben vedere, questa pasta fresca dalla lunga tradizione si presta a numerose preparazioni: gli spätzle con impasto di spinaci sono cucinati con burro fuso ed erba cipollina, ma spesso anche uniti a quelli bianchi e mixati a sughi adatti ad ogni palato che rendono protagonisti altri prodotti del territorio come il Puzzone di Moena Dop, lo speck, le rape rosse o le ortiche, solo per citarne alcuni. In particolare, gli spätzle bianchi, che più s’ispirano alla cucina tedesca, sono serviti anche con carne stufata e cipolle.

Non a caso il termine spätzle in tedesco significa "passerotto". A quanto pare, l’appellativo ha finito per indicare anche questa pasta fresca sia a causa della piccola forma, sia perché la tradizione qui la vuole come contorno d’intingoli e ricette a base di cacciagione. Questo piatto ha origini medievali e si lega all’antico ducato di Svevia nella Germania meridionale. Da qui gli spätzle si sono poi diffusi nelle aree limitrofe: Austria, Ungheria, Svizzera e Francia, specialmente in Alsazia, una regione che per molti secoli è stata sotto la dominazione tedesca. Nello stesso modo, gli spätzle sono approdati nei territori del Trentino Alto Adige che li ha interpretati dando vita alle sue gustose e tradizionali varianti.



Stampa in PDF