Latte della verità

??Buono come la vacca l’ha fatto, ma senza i batteri dannosi per l’uomo. Questo latte è possibile grazie al sistema di controlli di Padania Alimenti e Coop. E si vede.
Lombardia
Il latte a marchio Coop fornito da Padania Alimenti è una garanzia. Viene sottoposto a un trattamento termico blando in modo da mantenere inalterate tutte le caratteristiche, ma è sano e privo di rischi, perchè ha superato una serie di controlli approfonditi durante tutta la produzione. “Verifiche costanti e incrociate su tutta la filiera garantiscono un latte sicuro al 100%”, spiega con soddisfazione Sergio Branchini, Responsabile Qualità di Padania Alimenti, che con la sua presenza assidua in azienda sovrintende a tutte le procedure di verifica del laboratorio. Sotto stretta osservazione mangimi, stalle, materia prima, condizioni igieniche e tutti gli altri aspetti che potrebbero compromettere la qualità e la bontà finale del latte. “L’azienda è dotata di un laboratorio di analisi per il latte in entrata e in fase di lavorazione, ma i controlli sono assicurati anche da enti terzi e dalla stessa Coop”, prosegue Branchini. Dal 2005 l’approccio professionale e le garanzie offerte hanno fatto di Padania Alimenti un partner importante per la linea del latte fresco a marchio Coop: Alta Qualità, parzialmente scremato, microfiltrato, microfiltrato biologico e, da maggio, anche per la panna. 24 allevamenti selezionati sul territorio lombardo soddisfano la richiesta quotidiana, in conformità ai parametri di legge, alle regole e ai valori imposti da Coop (tra cui la verifica delle strutture e il rispetto dei requisiti di produzione).

Il latte segue un iter consolidato: viene pesato, sottoposto ad analisi (per verificarne ph e assenza di antibiotici, aflatossine e acqua), depositato in cisterne apposite, nuovamente analizzato (per verificare grasso, proteine, lattosio, carica batterica e residuo secco), pastorizzato o microfiltrato, stoccato in serbatoi (con relative analisi), confezionato e analizzato ancora. Periodicamente si prelevano campioni per la ricerca di metalli pesanti, pesticidi, diossina e altri elementi dannosi per la salute. Un lavoro scrupoloso e necessario per Padania Alimenti, ma anche una richiesta imprescindibile per Coop, che vuole offrire un latte garantito e adatto a tutte le età. “L’industria ha fatto passi da gigante rispetto al confezionamento del latte fresco, soprattutto per quanto riguarda la progettazione degli impianti e la formazione degli operatori”, spiega Branchini. Un aspetto visibile in tutti i settori dell’azienda, che lavora in assoluta trasparenza. Basti pensare che le confezioni del prodotto sono formate direttamente sulla linea di produzione e igienizzate con una lampada a raggi ultravioletti, per eliminare ogni pericolo di contaminazione. L’attenzione di Padania Alimenti all’ambiente è evidente nell’attenzione al risparmio idrico. L’azienda ha adottato un impianto per il recupero dell’acqua di raffreddamento dei compressori delle celle frigorifere, che consente di salvare il 50% dell’acqua impiegata. Inoltre ha studiato e implementato una vasca per la decantazione delle acque reflue prima che siano convogliate al depuratore comunale.



Stampa in PDF