Agnello superstar

La carne tenera e magra, il sapore intenso e gradevole e l’alto valore nutrizionale fanno dell’agnello abruzzese un prodotto simbolo del vivere sano e con gusto

Abruzzo

Da sempre Abruzzo è sinonimo di pastorizia. Rappresentante per eccellenza di questa cultura millenaria è l’agnello da latte, con la sua carne dalle elevate proprietà nutrizionali, molto magra e gradevole per sapore e profumo. Il merito va soprattutto all’allevamento e alla produzione, che utilizzano ancora metodi tradizionali rispettosi degli animali e in piena compatibilità ambientale. È il caso dell’azienda di macellazione Ovincom, storico fornitore di Coop, che lavora gli oltre 7000 agnelli di qualità superiore prodotti ogni anno dall’Associazione Regionale Allevatori d’Abruzzo.

“Qualche anno fa abbiamo registrato la denominazione Buon Gusto Agnello d’Abruzzo”, spiega Francesco Cortesi, Direttore dell’associazione, “un marchio collettivo associato a un disciplinare di produzione”. Il programma cui aderiscono gli associati coniuga l’allevamento tradizionale - razze tipiche, pascolo, allattamento a base di latte materno fino allo svezzamento, alimentazione con foraggi e cereali tipici nella fase d’ingrasso - con caratteristiche più moderne, che vanno dai requisiti qualitativi allineati alle normative CE, al pacchetto igiene validato dal Ministero della Salute, fino al sistema di etichettatura volontaria che garantisce l’identificazione e la certificazione delle carni. Il sistema di tracciabilità totale che permette di conoscere per ogni pezzo il nome del produttore, la data di macellazione e lo stabilimento di lavorazione.



Stampa in PDF