Qual è il pesce giusto? Per saperlo basta pescare in questa guida sostenibile

Un biologo marino e uno chef suggeriscono cosa portare in tavola senza danneggiare l’ecosistema attraverso 50 gustose ricette
Un biologo marino e uno chef suggeriscono cosa portare in tavola senza danneggiare l’ecosistema attraverso 50 gustose ricette

Vuoi rispettare l’ecosistema ma non sai che pesci pigliare? Ora te lo dice un libro che guida al consumo consapevole dei prodotti del mare. “Il pesce giusto. 50 gustose ricette che rispettano il mare” di Enrico Biolchini e Giorgio Cabella (Ed. Terre di mezzo, 14,00 euro) suggerisce di mettere in tavola 31 specie di stagione, poco note, economiche e che rispettano il mare. Gli autori, il biologo marino Biolchini e lo chef esperto in alimentazione sostenibile Cabella, danno alcune dritte su come riconoscere il pesce fresco, parlano di pesci marini e d’acqua dolce e, soprattutto, di pesce “sostenibile” per evitare di cadere sempre nelle stesse scelte: tonno, salmone, gamberetti, sogliola, merluzzo, branzino, orata, spada, seppia o acciughe. Il mare offre molto di più ed è importante evitare i pesci che rischiano di scomparire.

Il libro introduce pesci meno noti, ma molto diffusi, come gallinelle, cicale di mare, alborelle, tombarelli, pesci sciabola o barracuda. Si può dunque imparare cosa è meglio comprare: pesci di stagione, di taglia adulta, meglio se locali e non allevati. Per ogni pesce "sostenibile" è poi proposta una pratica scheda informativa che indica qual è la stagione migliore per acquistarlo e come cucinarlo. Un percorso per immagini vi aiuterà anche a riconoscere subito i pesci sul banco della pescheria.

Dopo aver selezionato il pesce, si passa alla cucina. E qui davvero ci si sbizzarrisce. I due autori propongono circa 50 ricette gustose e originali. Qualche esempio? Moscardino aperitivo o Ravioli di barbabietola e sgombro.

Cambiare le nostre abitudini può aiutare non solo il mare, ma a mangiare sano e con spesa inferiore. Secondo gli esperti, infatti, l’80% degli stock ittici ha raggiunto o superato i quantitativi massimi di pesce sostenibile e solo il 10% delle oltre 700 specie commestibili presenti nei nostri mari viene effettivamente commercializzato. 


Stampa in PDF