La cena di stasera? Senza sprechi, per festeggiare insieme la Giornata Mondiale per l’Ambiente

Territori.Coop pubblica alcuni consigli per una cena sostenibile. Dove gli avanzi non ci sono, finiscono sulla terra o “rinascono” in altre forme.
Giornata mondiale per l'ambiente
Oggi è la Giornata Mondiale per l’Ambiente e Territori.Coop vuole supportare l’evento offrendovi qualche consiglio su una cena sostenibile. Per festeggiare come si deve, la nostra cena dovrà evitare di produrre avanzi. La Fao stima infatti che ogni anno nel mondo vengono buttate via 1,3 miliardi di tonnellate di avanzi, l'equivalente di un terzo di tutto il cibo prodotto. Se dovessimo esprimerci in termini di calorie, basti pensare che due cittadini occidentali sprecano in un giorno 2054 chilocalorie: l'intero fabbisogno medio di una persona.

Il danno dei nostri avanzi è misurabile anche in termini di acqua versata e gas emesso nell’atmosfera: secondo stime di Last Minute Market , per produrre quel cibo sono stati impiegati 60 metri cubi d'acqua  ed emesse 4 milioni di tonnellate di CO2 l'anno.

Stasera dunque aprite il frigorifero e passate in rassegna il risultato delle vostre scelte di spesa e di consumo. Abbondano gli yogurt scaduti, la frutta marcia e le verdure dimenticate? Ecco 5 regole per mettere in piedi un pasto sostenibile:
  1. salvate i cibi che stanno per scadere, mangiandoli prima che sia troppo tardi
  2. surgelate quel che non riuscite a consumare subito
  3. trovate modi creativi di riciclare gli avanzi
  4. restituite gli avanzi alla terra, trasformandoli in compost per le vostre piante
  5. se non riuscite a smaltire una torta “fuori misura”, invitate gli amici alla vostra cena anti-spreco per festeggiare insieme la Giornata Mondiale per l’Ambiente
Alcuni approfondimenti sul tema
- Progetto "Brutti ma Buoni"
- Cos'è il Food Sharing


Stampa in PDF