Dai campi di grano alle boutique di scarpe e cappelli, ecco la nuova filiera corta marchigiana

Il progetto “Cum grano salis” mette insieme quattro comparti economici del Fermano nel segno della sostenibilità ambientale e produttiva
scarpe fatte di grano jervicella
Il progetto “Cum grano salis” mette insieme quattro comparti economici del Fermano nel segno della sostenibilità ambientale e produttiva

Ci saranno scarpe fatte di grano e cappelli sostenibili, ma anche un nuovo modo di pensare all’industria e alla tutela del territorio. La visione è ambiziosa, ma è a questo scenario che punta il progetto di filiera corta marchigiano “Cum grano salis”, presentato nei giorni scorsi a Tipicità Made in Marche Festival.

Il progetto unisce quattro comparti produttivi del fermano (agroalimentare, calzature, cappelli e turismo) attorno a una varietà di grano autoctono: la jervicella. Da sempre “ingrediente di base” nella preparazione di pasta, pane e dolci, questo cereale locale diventerà materia prima di quei beni che hanno reso famoso il territorio fermano nel mondo: scarpe e cappelli.

Come ha spiegato il presidente di Confindustria Fermo Andrea Santori: "Il progetto mette insieme quattro realtà economiche e realizza obiettivi di filiera corta, di sostenibilità ambientale e produttiva”. L’intento, ha continuato, è quello di “far conoscere un nuovo modo di produrre, basato su un diverso patto fra terra e industria, in cui lo sviluppo industriale non mortifica la natura, ma trae da essa nutrimento e in cui l'industrializzazione dei processi non cancella le tradizioni, ma le accentua”.

Una nuova idea di produzione, dunque, che coinvolgerà le nuove generazioni a partire dalle scuole del Distretto calzaturiero e del cappello di Fermo. Stando alla proposta di Confindustria Fermo, saranno queste realtà - denominate “Fabbriche pilota” e uniche nel loro genere in Italia - ad offrire agli studenti corsi per la lavorazione del grano jervicella, protagonista di questa filiera corta che intende onorare terra e tradizione di un Distretto dal carattere unico.


Stampa in PDF