“Chilometri zero”: storie vere a fumetti per un mondo alternativo e sostenibile

L’Italia sta cambiando (per fortuna) e il reportage di Paolo Castaldi racconta le esperienze più innovative, in modo appassionante
Un viaggio attraverso l’Italia da nord a sud
L’Italia sta cambiando (per fortuna) e il reportage di Paolo Castaldi racconta le esperienze più innovative, in modo appassionante

Un viaggio attraverso l’Italia da nord a sud per raccontare l’esperienza di chi ha scelto di cambiare rotta, di rivoluzionare le regole del mercato dal basso, di portare avanti buone pratiche e promuovere stili di vita più lenti, umani e sostenibili. Paolo Castaldi è l’autore di “Chilometri Zero”, un reportage a fumetti pubblicato dalla giovane casa editrice padovana Becco Giallo.

    

Dal Friuli alla Sicilia, passando per il Veneto, la Lombardia, l'Emilia-Romagna e la Calabria, ci sono persone che hanno deciso di cambiare le regole con progetti innovativi. Castaldi si è messo in viaggio per incontrare chi, con determinazione, ha cambiato in primo luogo il proprio stile di vita. Il libro propone sette storie di persone che si sono messe al lavoro per costruire un mondo diverso.

A Fidenza, in provincia di Parma, l’autore ci guida alla scoperta del condominio Ecosol, dove 13 famiglie hanno scelto di vivere un’esperienza di co-housing per poter attuare scelte consapevoli. Si tratta di una piccola comunità che condivide un alloggio sociale, un'area verde, una lavanderia e un ballatoio. Nessun allacciamento alla rete del gas e un grande impianto fotovoltaico per produrre energia.

Altra terra, altra storia. Un gruppo di persone di San Marco, frazione di Mereto di Tomba in provincia di Udine, ha recuperato un terreno a uso comune per realizzare la filiera del pane. Su cinque ettari di terreno si coltiva frumento che, una volta raccolto, viene portato a macinare in un antico mulino. Una parte della farina ottenuta è venduta tramite i Gruppi di acquisto solidale (Gas), l’altra è consegnata ai forni della zona per produrre pane, grissini e biscotti. C’è anche l’esperienza di Sos Rosarno (Reggio Calabria), una rete di piccoli produttori artigiani, botteghe e associazioni che mette insieme afro-calabresi e calabresi di nascita per costruire un’alternativa di vita praticabile e una nuova civiltà contadina.

Ogni storia è raccontata da Castaldi con uno stile grafico diverso. In questo modo ogni capitolo, ogni reportage, ha vita propria e il tratto è scelto per trasmettere meglio lo spirito dell’esperienza, l’emozione nell’esplorarla. Per esempio la storia di Sos Rosarno ha un tratto più ruvido e duro, mentre quella del condominio Ecosol è più poetico e morbido e considera anche gli studi preparatori degli architetti. Nei disegni non sono rappresentati supereroi, ma lavoratori coraggiosi.
 
Le immagini sono tratte da "Chilometri zero" di Paolo Castaldi, editore BeccoGiallo


Stampa in PDF