In punto vendita

Emilia Romagna protagonista della tavola tra pasta fresca e specialità locali

Fino al 29 aprile, negli Ipermercati Coop dell’Emilia Romagna, sarà possibile fare il pieno di tipicità del territorio 

Per gli amanti delle tradizioni locali è tempo di portare in tavola le tipicità dell’Emilia Romagna. L’appuntamento è fino al 29 aprile negli Ipermercati Coop Alleanza 3.0 di questa regione, dove alcuni tra i prodotti più rappresentativi del territorio saranno protagonisti. Tra questi, un posto d’onore è occupato dalla pasta fresca, regina delle ricette custodite nelle cucine di ognuno. Non mancano inoltre vini e formaggi tradizionali.

Anolini, Cappelletti e Tortellini: in Emilia Romagna il brodo si fa gustoso

Cominciando dai primi piatti, dunque, saranno soddisfatti sia gli amanti dei tortelli dai ripieni più disparati, sia i cultori del brodo di carne. Questi ultimi possono infatti fare il pieno di Anolini, ma anche di Cappelletti e Tortellini a seconda dell’area regionale a cui si vuole rendere omaggio. Muovendosi da Piacenza a Rimini, si può inoltre scegliere anche la zuppa imperiale o i passatelli al Parmigiano Reggiano (da provare, tra l’altro, anche asciutti) lungo una traiettoria del gusto che non esclude varianti e sperimentazioni, sia per la preparazione del brodo, sia per quanto riguarda i momenti da dedicare questi piatti. 

La zuppa imperiale gustosa protagonista dei giorni di festa

In Romagna si apre la stagione dei passatelli in brodo

Tra le specialità proposte figurano gli emiliani tortelli d’erbetta che si legano alle tradizioni di San Giovanni, e fanno subito venire voglia d’estate. A questi si aggiungono i raffinati ed eccentrici tortelli di zucca, ma anche i tortelloni ricotta e spinaci, ideali per ogni palato.

Passando alla selezione dei vini, ci s’imbatte subito nel fruttato e armonico Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Doc, che racconta della lunga tradizione dei rossi frizzanti nell’area di Modena. Lo stesso vale, tra i bianchi, per il Pignoletto Doc, ideale come aperitivo o per accompagnare antipasti, che si produce anche nei territori legati a Bologna e Ravenna.

Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Dop: il rosso intenso dall’anima emiliana

Un’altra specialità modenese che è bene tenere in dispensa è l’Aceto balsamico di Modena Igp, capace di aggiungere un tocco unico a ogni condimento. Infine, per gli intenditori di formaggi si può trovare il delicato Pecorino Marzolino che, da tempo, figura tra le produzioni casearie della regione, anche se le sue origini sono da ricercare in Toscana e Lazio. Immancabile, infine, negli ipermercati Coop di Rimini e Ravenna lo Squacquerone di Romagna Dop: ottimo da gustare nella Piadina, è vero, ma anche come ingrediente di primi piatti e stuzzichini da inventare sul momento.

Squacquerone Dop, il lato cremoso della Romagna