IMPEGNO COOP

Il biologico Coop a prova di "ecofurbi"

Un severo sistema di controlli per garantire prodotti sicuri al 100%
Un severo sistema di controlli per garantire prodotti sicuri al 100%

Cresce senza sosta il successo dei prodotti biologici e si moltiplicano, inevitabilmente, i tentativi di frode da parte dei cosiddetti “ecofurbi”, che cercano di spacciare per bio ciò che bio non è. I consumatori Coop, però, possono stare tranquilli: Coop sottopone i prodotti a proprio marchio a una serie di controlli capillari, dal campo al prodotto finito.

Sia i prodotti biologici della linea ViviVerde - più di 400 - che quelli delle linee Crescendo e Solidal sono controllati da uno specifico ente di certificazione, il “Consorzio per il controllo del prodotto biologico”, che ne verifica periodicamente l’idoneità e la conformità a quanto previsto dalle norme europee. Coop è stata la prima catena distributiva ad assoggettarsi volontariamente a questo regime di controllo nel 1999.

Non solo: per assicurare un livello di sicurezza ancora superiore ai propri consumatori, sui prodotti a proprio marchio Coop svolge ulteriori accertamenti, dalla rigorosa procedura di ingresso per i fornitori alle ispezioni approfondite che coinvolgono tutti gli anelli della filiera, con verifiche di tipo chimico, fisico, microbiologico, organolettico e nutrizionale.

Un impegno riconosciuto e premiato dai consumatori, che hanno decretato il successo dei prodotti della linea ViviVerde, le cui vendite tra il 2009 e il 2013 sono cresciute del 70%, in particolare per quel che riguarda la pasta (+55%), il latte (+7%) e le uova (+6%).