Cipollotti, tarassaco e spinaci per condire la spesa di marzo

Ecco una selezione delle specialità da portare in tavola per dare il benvenuto alla primavera strizzando l’occhio al gusto e al benessere

Guida all'acquisto

La primavera è alle porte e non si può che accoglierla riempiendo i cestini della spesa di primizie di stagione e ortaggi dalle proprietà depurative. Ecco allora una piccola scelta per rendere le tavole di marzo sfiziose e salutari.

Per affrontare lo stress da cambio di stagione ci si può dedicare ai cipollotti. Queste new entry dal gusto intenso, salutano la primavera prendendosi cura dell’apparato cardiocircolatorio. Ricchi di potassio e calcio, i cipollotti aiutano infatti a riequilibrare la pressione alta e regolano il colesterolo cattivo stabilizzandolo e contrastandolo. Hanno inoltre proprietà depurative e sono amici dell’intestino. Perché mantengano tutte le loro proprietà è consigliabile mangiarli crudi. Come scegliere migliori? Basta notare le foglie, che devono essere fresche, dal colore vivo e dall’aroma invitante. Tra i più apprezzati in Italia c’è il Cipollotto Nocerino Dop, coltivato in Campania nell'area del bacino del Sarno.

Tra i protagonisti delle “pulizie di primavera” si trova anche il tarassaco: grazie alla presenza di vitamina B, migliora il metabolismo e la digestione; inoltre è ideale per la depurazione del fegato e per stimolare la diuresi. Quest’erba dal sapore amaro si può gustare in un’insalata di stagione oppure, come si usa fare in Piemonte, accompagnata alle uova sode. Inoltre, si conferma un vero elisir di benessere anche assunta come infuso o decotto (in cui si usano anche le radici) perché i suoi principi attivi sono distribuiti diversamente tra radici e foglie. Queste ultime, sono ricche di elementi antiossidanti, depurativi e drenanti; mentre nelle radici si concentrano quelli ad azione coleretica - vale a dire che aumentano la produzione di bile - e i regolatori intestinali. Anche i petali dei fiori possono dare sapore a mix di verdure.


Chi desidera rigenerarsi in vista della nuova stagione potrà portare sulla tavola di marzo anche gli spinaci che sono ancora disponibili sui banchi dell’ortofrutta. Per anni al centro di leggende più o meno fondate, restano una buona fonte di vitamina A, minerali e antiossidanti. Ricchi di sostanze nutritive, gli spinaci sono importanti anche per la salute degli occhi grazie al contenuto di luteina, un carotenoide che esercita un’azione preventiva nei confronti dei disturbi oculistici, specialmente quelli legati all’età. Ottimi da gustare in centrifugati con frutta di stagione, gli spinaci sono infine amici di cuore e intestino. Grazie all’apporto di acido folico, aiutano inoltre il sistema immunitario e il benessere di tutto l’organismo, mentre la vitamina K contribuisce a mantenere la salute delle ossa.



Stampa in PDF